Parma scopre Rezart Taçi, lo scacchista albanese innamorato del calcio

rezart-ta-ccedil-i-n-euml-negociata-p-euml-r-ta-bler-euml-parm-euml-n_hdNonostante il suo insediamento a Collecchio non sia ancora ufficiale, il Parma sta iniziando a conoscere tramite voci e fatti il suo nuovo proprietario, il petroliere albanese Rezart Taçi. Dopo aver acquisti l 60% delle azioni cedute da Tommaso Ghirardi, il nuovo patron ducale ha iniziato la sua avventura scegliendo dapprima il connazionale Doca per la presidenza, salvo poi ripiegare sul fidato avvocato Fabio Giordano, una volta accertata la poca prontezza del gioielliere di Piacenza.

Ai tifosi tuttavia, più che chi occupa le poltrone, interessa chi va in campo: ecco Andi Lila, primo acquisto del nuovo corso crociato. Albanese, come Taçi e Doca, e subito a disposizione di Donadoni con grande voglia di emergere in un campionato difficile e prestigioso come quella italiano. Adesso il tifo crociato si attende ben altro, una rivoluzione sostanziale della formazione di Donadoni per tentare una missione quasi disperata: la salvezza con dieci punti di distacco dalla quartultima.

Vista la forza della “TaçiOil”, le potenzialità dovrebbero esserci tutte e la passione dell’imprenditore di Erseke non è in dubbio. Basti pensare che solo sei anni fa, il fresco milionario Taçi comprava la squadra della sua città, il Gramozi, condotto fino ad una storica promozione in massima serie albanese e ad amichevoli prestigiose con Milan e Real Madrid. Una tale voglia di fare sport da superare anche le barriere calcistiche: è infatti presidente della Federazione albanese di Scacchi. E proprie dalle sue mosse i tifosi sperano di vedere risorgere i vecchi fasti del Parma Football Club.

Posted in: Sport